STEFANIA TALLINI

PIANISTA, COMPOSITRICE, ARRANGIATRICE

Musicista acclamata e pluripremiata a livello internazionale, Stefania Tallini vanta una brillante carriera in ambito jazz e classico, con incursioni anche nel mondo della musica brasiliana attraverso sinergie con grandissimi artisti.

Accanto al suo percorso da solista, ha stretto collaborazioni con nomi illustri come Guinga, Bruno Tommaso, Gabriele Mirabassi, Enrico Intra, Enrico Pieranunzi, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Salvatore Maiore, Remì Vignolò, Bert Joris, Matthieu Chazarenc, Andy Gravish, Gabriele Coen, Michele Rabbia, Massimo Nunzi, Tiago Amud, Hans Teuber, Marcus Tardelli, Sergio Galvao, Civica Jazz Band, Keith Middleton, Aaron Marcelus, Tim Smithsoneon Smith, Davi Viera, Chorolé; in ambito classico: Corrado Giuffredi, Simone Nicoletta, Phoebe Ray, Natalia Suharevic, Maurizio D’Alessandro.

Festival e Rassegne

Si è esibita in importanti festival e rassegne: San Francisco Yerba Buena Jazz Festival (USA), Weltmusik Festival Grenzelos Murnau, (Germania), Festival Felicja Blumental, Tel Aviv Museum, YVP Jazztage (Germania), Christoph Summer Festival di Vilnius (Lituania), Ravello Festival, Clusone Jazz, Iseo Jazz, Roccella Jonica Jazz Festival, Atina Jazz, Villa Celimontana Jazz, Lucca jazz Donna, Ancona Jazz, Pianocity Milano, Casa Del Jazz. In ambito classico: Società Del Quartetto di Bergamo, Amici Della Musica di Milano, I Concerti Del Quirinale, Festival Franz Liszt.

Concorsi

Ha ottenuto diversi riconoscimenti sia come pianista che come compositrice e arrangiatrice in molti concorsi internazionali di rilievo: Primo Premio Concorso Internazionale di Arrangiamento e Composizione per Orchestra Jazz” di Barga con il suo brano “Minor Tango” da lei stessa arrangiato per Big Band; Primo Premio “LagoMaggioreJazz” 1999 in piano solo; Secondo Premio a “Viva Il Jazz” di Milano con il suo trio; Trofeo Italiano del Jazz DJANGO D’OR 2004, nella sezione emergenti; Premio Miglior Creatività al Premio Internazionale Musiche da Film La Stele D’Argento.

Eventi Nazionali

È stata ospite di eventi di grande importanza nazionale, come la Celebrazione Internazionale della Festa della Donna 2008 alla presenza del Presidente della Repubblica G. Napolitano, I Concerti del Quirinale (nel 2006, 2008 e 2014) trasmessi in diretta da Radio 3 Rai e dal circuito radiofonico europeo EBU (European Broadcasting Union), Speciale Festa Della Musica di Radio Tre (2013), Il Jazz é Donna al Piccolo Teatro Strehler di Milano ospite della Civica Jazz Band di Enrico Intra per eseguire il suo brano Minor Tango, da lei stessa arrangiato per l’orchestra, Il Jazz Italiano a L’Aquila (2017), Notte Bianca di Roma, “Jazz Istruzioni per l’uso” al Teatro Sistina.

Composizioni

Ha composto musiche per musicisti classici, italiani, brasiliani e statunitensi che sono state eseguite in importanti contesti internazionali come il Festival Delle Nazioni, Cité De La Musique di Strasburgo, Universidad De Las Artes (Avana), Westerbeck Recital Hall Pasadena (California), New Performing Arts Hall at PCC (California), Boston Court Pasadena (California). Tra loro, i clarinettisti Corrado Giuffredi, Simone Nicoletta, Maurizio D’Alessandro; la fagottista statunitense Phoebe Ray; il trio da camera statunitense Wilder Trio. Il suo brano “New Life” è stato inserito nel Real Book Italiano che comprende le composizioni dei più importanti jazzisti italiani.

Progetti

Ha partecipato a importanti progetti tra cui: “La Grande Pianola” diretta da Bruno Tommaso (50 pianoforti live in Piazza del Popolo (Multirifrazioni Records, 1994), il DVD pubblicato da L’Espresso “Jazz Istruzioni per l’uso” di Massimo Nunzi nella puntata dedicata alle donne compositrici nel jazz, il DVD Corrado Giuffredi Duets prodotto da Treetone, con la registrazione in duo di tre brani di sua composizione.

È membro del Worldwide Association of Professional Female (WAoPF) di New York.

Teatro e Danza

In ambito teatrale e letterario ha collaborato sia come pianista che come compositrice con diversi artisti, tra cui: Mariangela Melato e Michele Placido (“Odio e amo – Spoon River”); la scrittrice statunitense Katherine Dunn e la scrittrice spagnola Lucìa Extebarrìa per il Festival delle Letterature di Massenzio insieme alle attrici Antonia Liskova e Sabrina ImpacciatoreDavide Riondino per la rassegna “Suoni Di…Versi”.

La Compagnia di Danza Contemporanea “Exursus” ha creato lo spettacolo “Moods” ispirandosi interamente alle musiche di Stefania Tallini. La stessa ha inoltre composto le musiche per il corso di “Tecnica Propedeutica alla Danza” ideato da Laura Fanetti, della Renato Greco Dance Studio; ha lavorato come Maestro Accompagnatore dell’Accademia di Danza Classica presso la Renato Greco Dance Studio e presso la Maison De la Danse, con il ballerino Maître Denis Ganio.

Cinema

In ambito cinematografico, ha composto le colonne sonore per i tre film “Samara”, “Ombre di Luce” e “Ribelli” del regista Massimo D’Orzi prodotti da Gigante Cinema. Ha eseguito al pianoforte la colonna sonora del cortometraggio “Rapsodia in Blue” di Maria Carolina Salomè (composta da Antongiulio Priolo), vincitore come Miglior Cortometraggio Straniero del “Lady Filmmaker Festival” di Bevery Hills, del South Film and Ars Academy Festival in Rancagua (Cile)e nominato al Gold Movie Awards di Londra.

Televisioni e Radio

Tra le sue apparizioni televisive: la presentazione del suo album “Maresìa” su RaiDue nella trasmissione Rai.it e la performance con Guinga presso la Televisione Nazionale Lituana Lietuvos Radioijas ir Televizija.

Con i suoi dischi è stata ospite live di molte radio internazionali, che alla sua musica hanno dedicato intere trasmissioni e interviste: Radio Svizzera, Radio France, Deutschlandradio Berlin, Argentina Guagua Jazz Radio, Rtve Radio Nacional Espanola, Radio Kutx di Austin (Texas), Lietuvos Radioijaz ir Televizija Radio Nazionale Lituana, RTL Radio, RAI International, Radio Vaticana, Radio Bremen.

Da anni RaiRadio1 e RaiRadio3 trasmettono la sua musica sia dal vivo che in rotazione.

Clubs

Si è esibita nei più prestigiosi jazz club del mondo: Duc Des Lombards di Parigi, Birdland di Amburgo, Brotfabrik Jazz Club di Francoforte, Triple Door di Seattle (Usa), Olympia Jazz Central di Washington (Usa), Zappa Jerusalem di Gerusalemme, Unterfahrt Jazz Club di Monaco, Theater Forum Gauting Germania, Jazzschmiede di Dusseldorff, Zehntstadel di Leipheim di Neuburg, Alexanderplatz di Roma.

Titoli Accademici

Tra i suoi titoli accademici: la Laurea in Pianoforte Principale al Conservatorio di S. Cecilia a Roma e quella in Jazz al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone (Arrangiamento e Composizione per Big Band). Si è specializzata attraverso numerose Masterclass e seminari con Franco D’Andrea, Marc Johnson, Enrico Rava, Stefano Battaglia, Bruno Tommaso.

Didattica

Attiva in ambito didattico, è stata docente di pianoforte jazz al Conservatorio di Pesaro, ed è attualmente docente al Conservatorio di Benevento. Ha ideato ed eseguito le Masterclass “Improvvisazione per musicisti classici”, “Composizione e Arrangiamento per piccoli gruppi”, “Corso di Arrangiamento per cantanti”.

Tra gli svariati consensi della stampa nazionale e internazionale:

divider

“Il disco mette in luce come, nello stile della Tallini, i vari elementi abbiano raggiunto una visione compatta e fluida e facciano parte in modo naturale della sua maniera espressiva: la dimensione intima del piano solo, la grande attenzione per la scrittura, la misura e l’equilibrio generale delle improvvisazioni creano i presupposti per un discorso articolato e coerente…”

Fabio Ciminiera - Jazz Convention

“The Illusionist è un disco scritto senza astrazioni intellettuali, con solide radici nell’interiorità, ha il suono tipico della sincerità, della dedizione, dell’onestà intellettuale… Composizioni originali che denotano uno stile inconfondibile, la cifra di una ricerca musicale approfondita, non solo in culture di altri paesi del mondo, ma dentro di sé in primo luogo. Coloriture jazzistiche, ma non solo: voci, appunto, che provengono da lontano, suggestioni melodiche, un’eco di musica colta occidentale, le diverse facce di un’anima.”

Paola Parri - Piano Solo

tra i migliori musicisti jazz internazionali, tanto che la sua composizione New Life figura nel “Real Book” italianoThe Illusionist si ascolta tutto d’un fiato ed al termine viene voglia di spingere di nuovo il tasto dello “start”.

Alceste Ayroldi - Jazzitalia

“…con un’eleganza sottile e ricca di sfumature dispone di logica, intuizione, disposizione al rischio, tanto talento improvvisativo e una limpida qualità di tocco.”

Jazz Podium, Germania

L’album “The Illusionist” è di eccellente levatura, in cui riunisce con abilità, grazia e chiarezza di intenti, tutte le sue anime: quella dell’improvvisatrice, dell’organizzatrice sapiente di materiali sonori, quella che ama la danza e i richiami etnici, quella riflessiva e umbratile. Ecco stupore e attesa, il calore della scoperta e del ritrovare qualcosa di noto e sconosciuto al tempo stesso. Stefania Tallini riesce a dar voce a tutto questo. Brava. Davvero”.

Vincenzo Martorella - Jazzit

“Un disco in solo è una tappa importante e significativa per chiunque, e la pianista romana vi giunge dopo anni di proficue esperienze, in un ambito espressivo che va dal jazz alle musiche centro e sudamericane. L’impronta classica è evidente nella sapienza armonica, nel tocco prezioso e nelle ascendenze romantiche dello stile…”

Leonardi - Musica Jazz

“…in Italia è diventata un fenomeno, nulla ha da invidiare ai grandi maestri del lirismo jazzistico.”

M. F. - JAC, Spagna

“Una delle più belle realtà del jazz italiano. (…) Felice vena compositiva, tecnica raffinata, gusto raffinato, piena consapevolezza dei propri mezzi espressivi, grande facilità improvvisativa, estremo equilibrio nell’alternare improvvisazione a parti scritte: queste le doti principali di Stefania Tallini così come risaltano a tutto tondo dall’ascolto del suo ultimo e splendido lavoro Maresìa”.

Gerlando Gatto - A proposito di Jazz

“…la Tallini con la sua musica arriva penetrante e repentina al cuore delle cose, e la ricerca compositiva diventa l’espressione massima del proprio io. Giunta al suo quarto album la pianista si conferma come una delle più nitide esponenti del jazz italiano: della propria musica cura ogni dettaglio, dalla scrittura all’arrangiamento; la ricerca espressiva, la passione per lo strumento e l’aver fatto propri gli insegnamenti dei grandi pianisti del passato, la rendono una musicista di grande eleganza e concretezza. La voce di Gabriele Mirabassi al clarinetto – probabilmente il miglior specialista della strumento attualmente in circolazione – è il tramite perfetto per rappresentare la musica di Maresìa. La visione della melodia, come una storia da raccontare, unisce due vicende artistiche che si fondono e diventano complementari.”

Andrea Scaccia - Left

“Appartiene di diritto alla nuova generazione del jazz italiano che varca i confini di altri generi inventando una “musica totale”, in sintonia con le orecchie globalizzate…Una bella prova di personalità.”

Claudio Sessa - Corriere della Sera

“Una compositrice di grande inventiva e una pianista dallo stile estremamente cantabile.”

Andy Hamilton - The Wire, UK

“Stefania Tallini è una pianista di grande talento e di grandi capacità come compositrice e arrangiatrice.”

Jerome Wilson - Cadence Magazine, USA

“Un talento superiore nella scena dei jazzisti odierni. Una personalità multiforme, che si esalta nella tecnica pianistica e, soprattutto, in doti di compositrice rare… Profumi intensi, quasi tangibili, che riescono a penetrare nel profondo grazie a un messaggio poetico altamente maturo e, perdonate il termine fin troppo abusato, bellissimo.

Stefania possiede un tocco stupendo, il suo strumento sembra che canti, tanto il timbro è rotondo e nitido, e la tecnica poggia su un’agilità delle dita ammirevole. La cifra stilistica…riflette un’originalità subito riconoscibile. “The Illusionist” è un grande lavoro, quindi, che a mio avviso si candida in maniera autorevole come miglior disco dell’anno.”

Massimo Tarabelli - Ancona Jazz